Comune Viterbo

Giovane con disabilità aggredito a Viterbo

La FISH Lazio esprime forte indignazione per quanto avvenuto nel pomeriggio del 14 gennaio a Viterbo, dove un ragazzo con disabilità aggredito da due ragazzi più grandi è stato preso a bottigliate e rapinato.

Al ritorno da scuola venerdì scorso il tredicenne ha incrociato due ragazzi che hanno iniziato a provocarlo. Inutili sono stati i tentativi di ignorare le provocazioni dei due, che lo hanno seguito per le vie della città, fino a quando lo hanno fermato, aggredito fisicamente con spintoni e lanci di rifiuti e derubato, prima di fuggire. A segnalare l’episodio è stata la madre della giovane vittima della violenza, che aspettava il suo ritorno da scuola, andando dai carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti.


Torniamo a denunciare una vicenda di crimine d’odio, figlia del pregiudizio culturale verso una diversità che non riesce ad essere socialmente accolta e che dimostra quanto sia ancora importante e ineludibile la necessità di garantire un’educazione al valore e al rispetto della dignità umana. La Federazione sollecita le Istituzioni incaricate a fare quanto prima chiarezza sull’accaduto e ad adottare tutte le misure necessarie affinché non si ripetano simili eventi.