Una vita indipendente per Gabriele e per tutti!

VENERDI’ 2 DICEMBRE

Saremo al fianco di Gabriele per esprimere il nostro dissenso e la nostra indignazione verso il Servizio territoriale sanitario della ASL Roma2 che al termine del suo progetto riabilitativo, svoltosi fuori dalla Regione Lazio, durato ben 7 anni e conclusosi con esito positivo, invece di tutelare e garantirne il diritto ad una vita indipendente, alla deistituzionalizzazione ed al reinserimento ‘COME CITTADINO NEL MONDO DI TUTTI’, alla predisposizione di un Progetto Individuale secondo la Legge 328/2000, Art. 14, diritto ribadito anche dalla sentenza del TAR Lazio n.ro 04857 del 21/04/2022, risponde chiedendo invece l’intervento del Tribunale per estromettere di fatto Gabriele e la sua famiglia dalla facoltà di scegliere negando il diritto all’autodeterminazione della persona con disabilità e la possibilità di esser rappresentata dalla propria famiglia/caregiver
Le Associazioni FISH LAZIO, HERMES e AVI CHIEDONO che venga riconosciuto :

– Progetto di vita indipendente
– Diritto di autodeterminarsi per la persona con disabilità
– Diritto di parola della persona con disabilità
– Diritto di parola del Caregiver familiare

Servizio ANSA

Gabriele, disabile grave ‘conquista’ la sua autonomia: “Ho sofferto ma ora sono felice”. La decisione del tribunale di Roma dice no all’amministrazione esterna. (Angela Di Gennaro)

 

https://www.ansa.it/sito/videogallery/italia/2022/12/02/gabriele-disabile-grave-conquista-la-sua-autonomia-ho-sofferto-ma-ora-sono-felice_75898dc6-8b22-4c29-a4d8-89c4e13d76d5.html