consulenza e assistenza legale per persone con disabilità

Consulenza legale FISH Lazio

 

ATTIVO IL SERVIZIO DI CONSULENZA E ASSISTENZA LEGALE FISH LAZIO

 

Con l’obiettivo di garantire una tutela legale dei diritti delle persone con disabilità la FISH Lazio ha voluto costituire un rapporto fiduciario con uno studio legale, che possa garantire agli Enti aderenti e i loro soci un’attività di consulenza e assistenza legale, ad ampio raggio, attraverso costanti contatti e consultazioni, con ciò razionalizzando le modalità, e i relativi termini e costi.

A tal fine la Federazione ha attivato un servizio di consulenza e assistenza legale per le Organizzazioni federate e i loro associati, attraverso la stipula di una convenzione con l’avv. Alfonso Amoroso e il suo studio legale. Tale accordo potrà assicurare un’attività giudiziale e stragiudiziale di consulenza gratuita in materia civile, penale, amministrativa e tributaria su tematiche che interessano le persone con disabilità, e un’assistenza legale con applicazione delle tariffe minime previste dalle normative in materia, o, se ne ricorrono gli estremi, il gratuito patrocinio.

Per tutte le informazioni contattaci

 

Alfonso Amoroso

Alfonso Amoroso

Avv. Alfonso Amoroso

 

 

 

 

 

 

Dal 2002 ha intrapreso numerosissime cause patrocinando clienti con gravi disabilità Psichiche in tutta Italia.

Ha presentato e vinto nel 2002 il primo ricorso in Tribunale per ottenere l’insegnante di sostegno nella scuola materna con il rapporto 1-1, (oltre 1000 cause in tutta Italia).

Si è inoltre occupato, sempre in riguardo alla disabilità delle seguenti materie:

  • Assistenza Indiretta
  • Assistenza diretta
  • Ricorsi al Ministero della Salute per ottenere ausili, carrozzine ed altro non previsti nei vari decreti
  • riconoscimento davanti all’INPS, in caso di più figli con disabilità dei permessi e del congedo parentale moltiplicati per il numero dei familiari di persone con disabilità
  • parificazione delle persone con disabilità grave ai fini pensionistici con le persone non vedenti
  • ricorsi per discriminazione
  • ricorsi per ottenere l’AEC nelle scuole
  • ricorsi per ottenere un infermiere nei casi di epilessia grave
  • ricorsi per la ospedalizzazione domiciliare
  • ricorso per condanna di Roma Capitale per discriminazione per l’abbattimento delle Barriere architettoniche nei mezzi di trasporto, bus e metropolitana
  • ricorso per il riconoscimento di un progetto di vita per persone con disabilità
  • ricorso per il riconoscimento del diritto per una persona con SLA a vivere in ambiente domestico
  • ricorsi in Commissione Tributaria per l’esenzione delle cause sull’Insegnante di Sostegno
  • ricorsi al TAR per il riconoscimento della Cittadinanza Italiana per persone con disabilità non verbalizzanti
  • ricorsi al TAR per l’accesso delle persone con disabilità all’Università

 

Nel 2006 è stato consulente della Presidenza delle politiche sociali della Regione Lazio;
Consulente legale della F.I.S.H. (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap);

Promotore del progetto al Ministero dell’Istruzione “Io vado all’università” che ha permesso per la prima volta in Europa ad una ragazza con disabilità non verbalizzante, senza manualità fine e con grave ritardo psichico di intraprendere la frequenza universitaria ed attualmente con la media voti del 28, seguita da altri 60 ragazzi gravi che oggi frequentano le tre università romane;

Ricorsi al TAR contro il conservatorio di Roma che hanno permesso ad un ragazzo autistico di laurearsi nel corso di pianoforte con 110 e lode;

Consulente di alcuni Assessori municipali di Roma per le politiche sulla disabilità;

Giudice onorario presso la Corte di Appello civile di Catanzaro;

Consulente di studi Notarili per le problematiche relative alla disabilità;

Relatore di corsi organizzati dal Consiglio dell’Ordine di Velletri, Torino e Piacenza.